NOTIZIE DAL COMUNE

RIFIUTI INGOMBRANTI: LE NUOVE MODALITÀ DI CONFERIMENTO

Mercoledì 13 maggio 2020

Dopo la sospensione della raccolta ingombranti dovuta all'emergenza coronavirus, il Sindaco Francesco Dotta ha disposto la riattivazione del servizio a partire da sabato 30 maggio. Tuttavia, verificato che il conferimento dei rifiuti ingombranti si è svolto finora con modalità improprie, sia per quantità che per tipologia (con la diretta conseguenza di un aumento spropositato dei costi di smaltimento gravanti sui cittadini), e con rifiuti ingombranti talvolta abbandonati al di fuori dei giorni e degli orari consentiti, si è reso necessario regolamentare l'utilizzo di tale servizio mediante l'ordinanza n. 17/2020. Nello specifico, a far data da sabato 30 maggio 2020:​

  • il conferimento dei rifiuti ingombranti è autorizzato l'ultimo sabato del mese dalle ore 09:00 alle ore 11:30, esclusivamente nel piazzale sterrato ubicato tra Via Marconi e Rio Rocchetta.

  • lo scarico dei materiali è autorizzato esclusivamente alle persone residenti nel Comune di Cengio, a seguito della presentazione di un documento di riconoscimento in corso di validità e/o della ricevuta di pagamento della TARI.

  • a cura di un addetto, ogni oggetto conferito sarà registrato su apposito registro, per le opportune verifiche in occasione di eventuali future richieste di conferimento.

  • è consentito scaricare solamente materiali che, per le loro caratteristiche, si identificano in "ingombranti" e che pertanto non possono essere messi nei cassonetti posizionati nelle varie zone dedicate in paese. In modo esemplificativo ma non esaustivo, è considerato materiale ingombrante: un armadio, una lavatrice, un'asse da stiro, una sedia, una porta, un materasso, una finestra, una poltrona, ecc. Sempre in quantità singola e limitata.

  • non sarà più possibile conferire materiali quali, ad esempio: pallet in legno, lastre catramate o in vetroresina, materiali vari contenuti in sacchi, materiali sfusi di tipologie varie (latte, coperte, pezzi di legname, tavolette, spezzoni di tubi, ecc.), materiali provenienti da demolizioni edili.

  • commercianti e/o artigiani non sono autorizzati a conferire oggetti inerenti alla loro attività.

  • chi avesse necessità di smaltire materiali provenienti dallo sgombero di un garage o di una cantina o dalla sostituzione di mobili all'interno della propria abitazione, dovrà contattare, in maniera autonoma, una ditta specializzata nel servizio di recupero, carico e smaltimento dei rifiuti stessi.

  • l'eventuale abbandono di materiali non conformi nella zona di scarico ed in orari non consentiti, comporterà una sanzione amministrativa a carico dei trasgressori di euro 250,00.

  • l'eventuale abbandono di materiali conformi, ma fuori dagli orari consentiti, comporterà una sanzione amministrativa a carico dei trasgressori di euro 150,00.

  • l'abbandono di materiali in qualsiasi zona non autorizzata del paese, comporterà una sanzione amministrativa a carico dei trasgressori di euro 300,00.

  • l'abbandono di materiali in qualsiasi zona non autorizzata del paese da parte di persone non residenti, comporterà una sanzione amministrativa a carico dei trasgressori di euro 350,00.

  • i trasgressori potranno estinguere il procedimento a loro carico provvedendo al versamento della sanzione relativa entro e non oltre sessanta giorni dalla contestazione e/o notificazione della violazione, a mezzo conto corrente postale n. 12521175 intestato al Comune di Cengio.

  • la zona è costantemente ed efficacemente monitorata da un sistema di videosorveglianza.

Qui di seguito, è consultabile l'ordinanza firmata dal Sindaco Francesco Dotta.

ORDINANZA N. 17/2020
contattaci

© 2020 - Lista Civica "CENGIO NEL CUORE" - DOTTA SINDACO